Cellulite, cause e rimedi per eliminarla

Magra uguale bella? Si e no. Diciamo che sicuramente un corpo in forma tende ad essere più apprezzato di uno un po’ troppo rotondetto, ma c’è una brutta bestiaccia malefica che colpisce indistintamente magre e rotondette, giovani e meno giovani, americane ed europee: La cellulite.

Beh, democratica, senza dubbio, ma anche subdola e restia ad andarsene. Chiamata più correttamente liposclerosi, o in medicina pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica, colpisce circa il 90% delle donne, cellulite si suddivide in tre stadi: edematosa (accumulo di liquidi nel tessuto adiposo), fibrosa (aumenta il tessuto connettivo che indurisce quello adiposo), sclerotica (il tessuto diventa duro e nascono noduli di notevole grandezza).

La cellulite è un antiestetico inestetismo della pelle, ovvero un aspetto bucherellato a buccia d’arancia, ed indica un problema del tessuto a livello connettivo.

Le cause della cellulite

Le cause della cellulite sono molteplici, spesso si sommano fra loro. Sicuramente conta il sesso, la razza o la familiari ma vi sono anche fattori secondari che possono influire pesantemente, come una alimentazione sbagliata, la sedentarietà, la postura scorretta e con gambe accavallate, l’abbigliamento eccessivamente stretto, le scarpe col tacco alto, lo stress, il fumo, il sovrappeso, etc.

Alimentazione e cellulite

L’alimentazione indubbiamente gioca un ruolo fondamentale nella prevenzione e nella cura della cellulite. Innanzitutto l’acqua, consumarne sempre, molta. Un litro e mezzo al giorno è la quantità minima da assumere. Questa consente un’ottima diuresi e di conseguenza un’eliminazione efficace delle sostanze tossiche e di rifiuto. Quando acquistate l’acqua fate comunque attenzione alle etichette, sono controindicate quelle ricche di sodio. Le migliori sono le acque oligominerali, che favoriscono l’eliminazione dell’acido urico.

Elemento invece da limitare quanto possibile: il sale Questo è il nemico numero in fatti di ritenzione dei liquidi.

Il sodio infatti trattiene l’acqua all’interno dei tessuti, ed impedisce il corretto scambio di liquidi tra la cellula e l’esterno. Va considerato anche l’uso di dadi, salse e alimenti conservati.

Cellulite rimedi naturali

Ma veniamo ai cibi che aiutano a combattere la cellulite. Innanzitutto gli alimenti ricchi di vitamina C, come gli agrumi, i mirtilli, l’ananas, le fragole, la lattuga, i broccoletti, il radicchio, gli spinaci, i pomodori, i peperoni, i cavolfiori.

Il carciofo, il finocchio, l’indivia, la cicoria, i cetroli, l’anguria e le pesche sono invece indicati per l’azione diuretica.

È consigliabile l’assunzione anche di tè verde, caffè, guaranà e mate, poiché la loro azione termogena facilita il dimagrimento,e dunque giova anche nel caso di cellulite. È bene in ogni caso non abusarne, anche perché potrebbero causare disturbi del sonno, e affaticare il fegato.

rimedi contro la cellulite
Riconoscere e sconfiggere la cellulite

Rimedi contro la cellulite con frutta e verdura

Quindi è bene consumare abbondanti quantità di frutta e verdura, diuretiche e ricche di vitamina C

  • legumi, che leniscono l’infiammazione del tessuto connettivo sottocutaneo
  • la cipolla, depurativa e diuretica
  • pesce, in particolare quello ricco di Omega-3, che favorisce una corretta circolazione
  • carni bianche, ricche di ferro
  • latticini, che apportano calcio ed aminoacidi essenziali
  • uova, che contengono molti agenti antiossidanti
  • cereali, anch’essi ricchi di antiossidanti e di fibre

Evitate invece insaccati di qualsiasi genere, formaggi grassi o stagionati, carni rosse, pizza focacce e simili, dolci, condimenti pesanti, fritti, bevande alcoliche, gassate e zuccherate.

Anche l’aromaterapia può essere molto utile nella lotta alla cellulite. Gli oli essenziali svolgono una azione drenante, e possono essere impiegati attraverso un massaggio, per stimolare la circolazione lipolitica. Gli olii consigliati sono principalmente quello di betulla, per eliminare i liquidi nei tessuti, quello di limone, per tonificare il sistema circolatorio, e quello di rosmarino, per sciogliere i grassi.

In commercio vi sono diversi tipi di tisane anticellulite, scegliete quella che maggiormente incontra il vostro gusto e sorseggiatela quotidianamente. Basta anche la buccia di un limone non trattato in infusione per almeno tre minuti in acqua bollente: la vitamina C ossigena le cellule e calma le eventuali infiammazioni.

Leave A Reply

Your email address will not be published.